Vota questo post

5

Le orate si trovano facilmente sul mercato a prezzi economici, sopratutto se si tratta di allevamento in mare, hanno carni meno saporite delle orate di mare ma si prestano comunque a tutte le preparazioni. Io amo non coprire il sapore delicato del pesce, ma accompagnarlo con accostamenti che ne esaltino il gusto.

INGREDIENTI

(2 persone)1

  • 2 orate da 400 gr
  • 10 pomodorini
  • una manciata di olive nere senza nocciolo
  • 6 cipolle di Tropea
  • origano
  • olio evo
  • sale
  • pepe
  • vino bianco

PREPARAZIONE

Le orata vanno sia squamate che sventrate (operazione che può fare il pescivendolo), laviamole e asciughiamole con la carta da cucina, adagiamole su una pirofila unta d’olio, puliamo le cipolle e tagliamole in quattro, mettiamole ai lati del pesce, aggiungiamo i pomodorini, le olive, l’origano, il sale e il pepe, infine irroriamo con il vino bianco e l’olio.

 

 

2      4

 

Lasciar cuocere in forno ventilato per 40 minuti a 180°

 

6

 

Possiamo sostituire l’orata con il branzino o sarago, ottenendo sempre un ottimo abbinamento, preferisco usare pomodorini compatti, quali i pachino o piccadilly, per evitare che rilascino troppa acqua e si sfaldino in cottura.

Print Friendly, PDF & Email
https://www.amicheaifornelli.it/wp-content/uploads/2015/12/5-2-1024x768.jpghttps://www.amicheaifornelli.it/wp-content/uploads/2015/12/5-2-150x150.jpgOrnellaRicetteSecondi di pescecipolle di tropea,olive,orata,origano,pesce,pomodoriniLe orate si trovano facilmente sul mercato a prezzi economici, sopratutto se si tratta di allevamento in mare, hanno carni meno saporite delle orate di mare ma si prestano comunque a tutte le preparazioni. Io amo non coprire il sapore delicato del pesce, ma accompagnarlo con accostamenti che ne...Cucinare con gusto